Muffa in casa

Nota importante per il lettore

La soluzione naturale alla muffa in casa causata

dalla presenza di umidità di risalita

 

  • Senza lavori edili: non occorrono lavori edili per deumidificare
  • Definitiva: risolve alla radice e per sempre il problema
  • Affidabile: 31 anni di esperienza e più di 50.000 installazioni nel mondo sono una garanzia di affidabilità
  • Ecologica, senza elettrosmog: innocua, ad impatto zero, non ha bisogno di corrente elettrica per funzionare
  • Garantita al 100%: garanzia “muri deumidificati o rimborsati”. Garanzia di 20 anni.

Esistono diverse soluzioni, anche gratuite, per risolvere la muffa in casa

muffa sui muri

Il degrado delle strutture murarie e la presenza di muffa in casa, causati dalla presenza di eccessiva umidità nei muri e/o all'interno delle abitazioni, è un grave problema che, al giorno d'oggi, affligge moltissimi edifici.

Esistono più fattori che contribuiscono al degrado delle strutture murarie; alcuni di essi non sono risolvibili perché legati al naturale deterioramento dei materiali da costruzione, altri invece possono essere risolti e una volta eliminati prolungano di molto la vita di qualsiasi edificio, oltre a ciò elevano notevolmente il comfort abitativo di coloro che vivono all'interno di tali strutture.
La muffa in casa si diffonde tramite spore che si depositano sui muri creando vere e proprie colonie di microrganismi.

La presenza di muffa in casa

Le muffe, come anche i funghi, rappresentano dei micro-organismi presenti nell'ambiente, che ricoprono un ruolo fondamentale per ciò che concerne la decomposizione di alberi, dei detriti e di altre sostanze organiche. Tuttavia le muffe possono anche divenire dannose, rappresentando addirittura un rischio sanitario, se presenti in ambienti inappropriati (come le mura domestiche) e in quantità eccessiva.

Questa scoperta risale al botanico-naturalista Pier Antonio Micheli, il quale scopri per primo l'esistenza delle spore come strumento di diffusione della muffa. Le colonie di muffe, organizzate in miceli, sono solitamente visibili all'occhio umano, presentandosi come una patina di colore scuro, verde o nero.
Studi effettuati su varie popolazioni in differenti ambienti, mostrano che la contaminazione causata dalla muffa in casa può arrivare a coprire il 50% delle abitazioni, sia in Europa che nel restante globo. Il contatto con la muffa in casa può avvenire tramite la pelle, la bocca, gli occhi e il naso, ed è responsabile di svariati disturbi come asma e allergie.

Ciò può dipendere dalla temperatura, dal grado di umidità e da fattori sociali come ad esempio il livello igienico dei locali e delle persone che ci abitano. In pratica la muffa in casa non è altro che l'insieme di formazioni di funghi, presenti prevalentemente nella zone umide, in particolar modo in corrispondenza di ponti termici, dove la temperatura, non troppo bassa, in combinazione con un'umidità relativa superiore al 70%, crea l'habitat ideale per l'insediamento di questo fastidioso fungo.
Quando il classico odore di stantio, tipico della presenza di muffa e spore, è già distintamente percepibile, significa che la presenza di insediamenti di muffa in casa è giunta ad uno stato avanzato.

La causa della muffa in casa

Due delle principali cause della presenza di muffa in casa e del conseguente ammaloramento dei muri sono:

  1. l'eccessiva presenza di umidità all'interno dei muri causata principalmente dall'umidità di risalita;
  2. l'eccessiva umidità presente all'interno degli edifici.

Quando all'interno dell'abitazione l'eccessiva quantità d'umidità condensa sulle superfici dei muri freddi si creano i presupposti per: la comparsa della muffa ( muffa in casa ), lo sgretolamento degli intonaci e delle tinteggiature, fino ad arrivare nel corso del tempo al danneggiamento dei materiali che compongono la struttura degli edifici, come i mattoni, le pietre, ecc..

umidità di risalita sui muri

Rimedi alla muffa in casa

C'è qualcosa che può essere fatto per prevenire e limitare la proliferazione di muffa in casa:

  • Evitare l'uso di tappeti e moquette in ambienti con eccessiva umidità.
  • Non mettere indumenti bagnati sui termosifoni, per evitare la formazione di condensa e conseguente generazione di muffa in casa.
  • Areare i locali un minimo di 5 minuti ogni giorno, diverse volte al giorno preferibilmente areandoli tutti contemporaneamente. Il ricambio di aria è utile per prevenire l'insorgere di ulteriore muffa in casa.
  • Impostare le temperature dei locali, in modo che non ci siano differenze di temperatura, maggiori di tre gradi tra un locale ed un altro
  • Mantenere una distanza minima di 4/5 centimetri tra i mobili e le pareti. Anche questo impedisce la formazione di muffa in casa, grazie ad una maggiore circolazione dell'aria.
  • Rimuovere almeno un terzo della guarnizione presente sugli infissi e sui serramenti, in modo da garantire un adeguato riciclo di aria

Come eliminare la muffa in casa

Per rimuovere in modo efficace la muffa in casa, presente sulle pareti, esiste un rimedio semplice ed economico:
Spruzzare con un vaporizzatore della candeggina, pura o diluita in acqua, sulle aree dei muri dove è presente la muffa e aspettare circa 15-20 muniti. Se fatto adeguatamente la muffa in casa dovrebbe sparire restituendo un muro pulito e bianco. E' importante ricordarsi di risciacquare dopo aver applicato la candeggina.
Mentre si effettua la vaporizzazione sulle aree di muffa in casa, andrebbero indossati guanti in lattice e una mascherina per evitare di respirare la candeggina, è anche opportuno areare il locale dove si effettua questa operazione sia durante che dopo l'intervento.
Un altro consiglio valido è quello di togliere le tende che risultano vicine alle aree con presenza di muffa, per evitare che gli spruzzi di candeggina le macchino.

Aprire le tende e le persiane, ogni giorno per almeno un'ora, per permettere alla luce del sole di entrare nel locali e di colpire la muffa in casa che non tollera i raggi solari.

Eliminazione dell'umidità di risalita con Aquapol

Come eliminare l'odore di muffa in casa

Una volta rimossa la muffa è spesso necessario eliminare il cattivo odore che la muffa in casa ha diffuso con le sue spore.
Un rimedio veramente efficace per rimuovere l'odore di muffa in casa è utilizzare l'aceto bianco, esso è un prodotto naturale la cui acidità attacca direttamente e distrugge le molecole disperse nell'aria che creano il caratteristico odore di stantio.
L'aceto bianco può essere versato in un contenitore aperto nella parte superiore, e lasciato per alcuni giorni nel locale dove l'odore di muffa persiste, in questo modo l'aceto evaporerà pian piano eliminando il cattivo odore.

In alternativa, l'aceto può essere versato in un vaporizzatore e spruzzato all'interno del locale con presenza di odore di muffa, come se fosse un deodorante. L'odore di muffa in casa scomparirà nell'arco di poche ore.
Un altro prodotto naturale e disinfettante utile per rimuovere l'odore di muffa in casa è il bicarbonato di sodio. Esso assorbe le molecole responsabili del cattivo odore e in tale modo lo elimina.
E' sufficiente mettere una ciotola con del bicarbonato di sodio in ogni stanza dove c'è odore di muffa, lasciandolo per almeno 24 ore. Il cattivo odore di muffa in casa dovrebbe venire completamente assorbito dal bicarbonato.
Fatto ciò è consigliabile liberarsi del bicarbonato, impregnato delle molecole di muffa, buttandolo nello scarico o portandolo all'esterno dell'abitazione.

Muffa in casa: tipologie

muffa sui muri - muffa in casaEsistono differenti tipi di muffa in casa, la cui formazione è legata al tasso di umidità presente all'interno dei locali abitativi. Alcune muffe richiedono un tasso di umidità più basso per potersi formare, mentre altre necessitano di un tasso più elevato.
La tipologia più frequente di muffa in casa che si viene a creare all'interno della maggior parte degli appartamenti è una muffa di colore verde-nerastro, chiamata aspergessi, responsabile di disturbi respiratori in bambini e persone predisposte o con deficit.
All'aumentare del tasso di umidità, altre tipologie di muffa in casa possono attecchire, infestando le pareti e rendendo poco salubre la permanenza nei locali abitativi.

Muffa in casa: danni igienici

Un elevato tasso di umidità e la presenza di muffa in casa, come precedentemente detto, creano condizioni ambientali malsane che predispongono gli abitanti dei locali a disturbi e malanni cronici.
L'evaporazione dell' acqua, che risale all'interno delle murature, crea tassi di umidità relativa molto superiori alla norma, contribuendo alla formazione di muffa in casa e creando condizioni climatiche nocive, che inducono disturbi respiratori, emicranie, artriti, irritazioni della pelle e allergie.
Con il passare del tempo, se la presenza della muffa in casa e l'eccessiva umidità non vengono risolte, questi disturbi possono peggiorare e divenire cronici.

Muffa in casa: danni strutturali

Le murature a contatto con il terreno possono essere assimilate ad una spugna: assorbono l'acqua presente nel sottosuolo che poi risale all'interno dei muri, compromettendo a lungo andare la resistenza meccanica degli stessi. Con il passare del tempo, la presenza di umidità ascendente nei muri, compromette non solo gli intonaci, ma anche la struttura stessa degli edifici. Il degrado ha di norma inizio con lo sfarinamento delle pitture, la possibile comparsa dimuffa in casa, il distacco degli intonaci e la loro parziale distruzione, per giungere alla disgregazione dei mattoni e delle pietre che compongono i muri.

Muffa in casa: danni estetici ed economici

Oltre ai danni igienici e strutturali già menzionati è bene notare il fatto che la presenza di intonaci parzialmente disgregati, di pittura sfarinata, di efflorescenze saline e soprattutto di macchie di muffa in casa è senza ombra di dubbio antiestetica.
Un altro aspetto da non sottovalutare è quello economico, considerando il fatto che il potere isolante di un edificio afflitto da eccessiva umidità, viene a ridursi di molto, e che per ottenere una temperatura confortevole, nei locali abitativi, è necessario un maggiore utilizzo del riscaldamento, con costi che possono aumentare notevolmente anche fino al 40%!<
A ciò si aggiungono i costi dovuti alle continue opere di risanamento sulle superfici a vista, per la rimozione dellamuffa in casa e per la sistemazione degli intonaci e delle pitture.

La soluzione definitiva all'umidità ed alla muffa in casa

Sebbene i rimedi sopracitati possano essere utili per eliminare la presenza di muffa in casa ed anche il suo cattivo odore, essi non risolveranno il problema dell'umidità di risalita, laddove presente, che è uno dei diversi fattori responsabili della formazione di muffa in casa e del conseguente degrado abitativo. In altre parole possiamo dire in generale che se non viene affrontata la causa dell'eccessivo raffreddamento dei muri (una delle cause potrebbe essere la presenza di umidità di risalita capillare) insieme alla eccessiva quantità di umidità presente in casa, lamuffa in casa potrebbe ripresentarsi!!
Esiste da diversi anni una tecnologia molto efficace per l'eliminazione dell'umidità di risalita e per la deumidificazione dei muri, chiamata Aquapol.
Il dispositivo Aquapol emette un campo di energia che inverte la polarità delle molecole di acqua che risalgono all'interno dei muri costringendole in modo naturale a dirigersi di nuovo verso il basso, tornando nel terreno sottostante all'abitazione. In questo modo i muri si deumidificano, la temperatura dei muri s'innalza, la quantità di umidità nell'aria si normalizza e si allontanano in tal modo alcune delle cause dell'insorgere della muffa in casa.
Questo dispositivo crea un ambiente privo di umidità in eccesso e molto salubre, dove la muffa in casa non trova più l'habitat ideale per proliferare e dove le strutture murarie sono salve dal progressivo danneggiamento e dall'erosione, causati dall'eccessiva umidità presente nei muri abitativi.
Aquapol inoltre potrebbe consigliare in base alla situazione specifica dell'abitazione afflitta dalla muffa, dei materiali e dei rimedi ad hoc che è necessario utilizzare insieme al dispositivo come misure complementari per eliminare per sempre la muffa.

I commenti sono chiusi